Oscar TAJETTI

23 settembre 2009


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

Oscar TAJETTI

Oscar Tajetti

Ha studiato organo e composizione organistica con Luigi Picchi e poi terminato gli studi sotto la guida del M° don Alberto Antonini. Contemporaneamente ha frequentato i corsi di musicologia dell'Università di Bologna, diventando, per otto anni, esercitatore e assistente di Giuseppe Vecchi, condirettore con Umberto Eco dell'IMET-Istituto Superiore Studi Musicali e Teatrali dell'Università di Bologna.
Ha inoltre studiato: viola da gamba, flauto dolce, canto ad impostazione antica e canto gregoriano.
Come concertista, sia come solista, sia come direttore di gruppi di musica antica ha tenuto oltre 600 concerti in Italia, Svizzera, Francia, Austria, Germania, Polonia, Principato di Monaco.
Dal 1985 è iscritto all'Albo dei Giornalisti - elenco speciali Direttori di Riviste Tecniche. Per un breve periodo è stato collaboratore e critico musicale del quotidiano La Provincia di Como. Ha tenuto conferenze in Università estere (Cracovia, Varsavia, Poznan),è stato inoltre invitato, nel 1986, a tenere un corso monografico sulla viola da gamba alla Kansas University (U.S.A.).
Ha partecipato a numerosi convegni musicologici internazionali spesso anche in veste di organizzatore. Ha curato la parte musicologica relativa alle celebrazioni di personaggi comaschi quali: Volta (1977), Parini (1979-99), Bontempelli (1978), Renzo Bossi (1983), Innocenzo XI (1989), Marco Enrico Bossi e il movimento Ceciliano.
Dal 1971 è Maestro di Cappella della Basilica di San Fedele in Como. Sue composizione di musica liturgica sono state eseguite alla Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. E' stato nominato Accademico Tiberino a Roma nel 1978.
Presidente dell'A.M.I.S.-Antiquæ Musicæ Italicæ Studiosi della Lombardia e membro del consiglio nazionale della stessa associazione, è direttore responsabile del Bollettino dell'Associazione, che ha sede centrale presso la Accademia Filarmonica di Bologna.
E' stato consulente e responsabile di area nel progetto Ad Majorem Dei gloriam, nell'ambito del programma "Musica 2000" dell'Unione Europea, coordinatore delle Celebrazioni del Terzo centenario della morte di Francesco Spagnoli Rusca (1634-1704) nonché di quelle per il quarto centenario della morte del cardinale Tolomeo Gallio.
Nel 1995, per la "Nuova Era", ha curato la parte musicologica di due CD con musiche sacre di Francesco Pasquale Ricci. Ha all'attivo diverse pubblicazioni e saggi spesso citati sulle maggiori enciclopedie del settore: UTET (Enciclopedia della Musica Italiana), New Grove (Oxford University press), MGG (Enciclopedia Tedesca della Musica) ecc..
Nel giugno 2006, Benedetto XVI lo ha insignito del titolo di Cavaliere dell'Ordine di S. Silvestro. Il 4 giugno 2007 è stato eletto Presidente Nazionale dell' A.M.I.S.-Antiquae Musicae Italicae Studiosi. Il 17 Luglio dello stesso anno    
l' A.I.O.C.-Associazione Italiana Organisti di Chiesa gli ha conferito, a Roma, lo speciale "Premio alla carriera di musicista di Chiesa".

                          

[ inizio pagina ]